La cura

Da piccola voleva diventare archeologa, leggeva tantissimi libri e sognava di far parte di una spedizione in Egitto, alla ricerca di tesori nascosti ancora da scoprire. Ha capito di voler fare la farmacista a 19 anni.

"Dopo il diploma mi sono iscritta nella facoltà di Fisica, ma già dal primo semestre mi sono resa conto che non era la mia strada. La scelta di diventare farmacista è stata influenzata dalla famiglia del mio attuale marito, che possedeva una farmacia di famiglia. Una sera ci siamo guardati negli occhi e ci siamo chiesti: "Perché non ci iscriviamo all'università e prendiamo la laurea in Farmacia?" E così abbiamo fatto. Ci siamo laureati insieme e, dopo 11 anni di lavoro in sedi diverse, ora lavoriamo nelle nostre Parafarmacie."

Pamela si è da subito impegnata nel sensibilizzare le persone nell'importanza della prevenzione, ricordando alle donne di fare i controlli al seno, le visite ginecologiche e di monitorare i nei periodicamente. Una diagnosi precoce, racconta, salva la vita.

Sua nonna è morta di tumore al seno. "Non aveva comunicato nulla a noi, ignorava i sintomi. Quando ha avuto il coraggio di parlarne, ormai era troppo tardi".
La malattia per Pamela è stata un fulmine a ciel sereno. Lavorando in farmacia, ha avuto tantissimi pazienti con la stessa diagnosi. Li ha sempre supportati, capendo quanto per loro fosse un momento difficile da affrontare, pieno di sofferenza per tutta la famiglia.

 "Quando mi è stata data la notizia, non ho avuto neanche il tempo di pensare, ma solo di agire. Sapevo che la battaglia sarebbe stata tosta, ma i pazienti che ho incontrato in 12 anni di lavoro mi hanno preparato molto bene."

Da quel triste giorno però qualcosa è cambiato. Da allora, quando le persone entrano in parafarmacia, non vedono più Pamela solo come la farmacista dietro il bancone. C'è qualcosa in più nel suo sguardo, che racconta di una solidarietà profonda e di un'empatia speciale, che cura. Le persone sanno che lei capisce cosa stanno affrontando. A lei raccontano le loro storie e lei racconta la sua, andando oltre la semplice erogazione di un servizio.

Pamela continua a promuovere ogni giorno l'importanza della prevenzione, supportando le donne nel fare i controlli costanti. Donne che hanno trovato in lei un vero tesoro, ancora più prezioso di quello che lei sognava di scoprire in Egitto.

 

Ultima modifica il Giovedì, 16 Maggio 2024 11:04
(0 Voti)
Letto 832 volte

Altro in questa categoria:

« Il salto

Lascia un commento

Assicurati di inserire tutte le informazioni richieste, indicate da un asterisco (*). Il codice HTML non è permesso.