La passione nelle mani

Oggi ho scelto di intervistare Nicola Fonnesu, 18 anni di Domusnovas, tornato dal Mondiale del Panettone svolto a Roma con una medaglia d'argento.

La notizia potrebbe già essere questa, ma non è solo questa.

Nicola porta con se tanti messaggi positivi, che lo rendono un vero esempio per i suoi coetanei, non solo per la pasticceria. Terzo di quattro figli, con la passione per l'arrampicata e la speleologia, approda all'Istituto Alberghiero dopo un anno al minerario.

"Ho capito che avevo sbagliato la scuola afferma, grazie a mia madre ho scelto inseguito di cambiare istituto e da quel momento è cambiato tutto".

Dall'errore al successo, la consapevolezza dello sbaglio e la volontà di trasformarlo in apprendimento. Nicola ci tiene a farmi sapere che il lievito utilizzato per il panettone vincente arriva da quello che mia madre aveva donato alla sua per iniziare a fare il pane. Un lievito che non muore, ma che si rigenera, sotto forma di amore e passione.

Nicola parla del suo maestro Pasquale Franzese con una dedizione e un rispetto che difficilmente emerge oggi nei racconti degli studenti e delle famiglie. Un maestro, non solo un professore, al quale deve tanto e che da subito ha notato in lui un talento e una passione da coltivare. Nicola vuole che il suo maestro venga nominato, ci tiene tanto. Lui è anche la prima persona che ha chiamato quando ha saputo della vittoria.

 I miei genitori mi hanno appoggiato nella scelta di questo istituto. Grazie poi all'apertura  dell'attività in famiglia ho avuto la possibilità di usare il laboratorio per fare le prove dolciarie. Mia mamma ha sempre fatto i dolci e capitava che l'aiutassi.

Nicola non è nuovo a queste esperienze. L'anno scorso a Napoli con un suo compagno aveva vinto un altro premio al concorso nazionale degli Istituti Alberghieri. Oggi porta a casa una medaglia d'argento, arrivando secondo e superando 300 candidati provenienti da tutto il mondo con un bel panettone che è stato realizzato nel suo laboratorio e poi spedito. Sono cinque i giurati che hanno decretato il suo successo.

 Consiglio ai giovani di iscriversi nella mia scuola perché ci sono docenti eccezionali ed è dotata di laboratori adeguati e offre tante opportunità di crescita e lavoro. In alternativa se non si vuole studiare consiglio di iniziare a lavorare appena è possibile , non guardare il guadagno, ma ascoltare e apprendere dal proprio maestro il mestiere.

Nell'agenda di Nicola il prossimo mondiale per i grandi lievitati e altri corsi di perfezionamento. Per il momento invita tutti ad Iglesias, che sarà la sede del campionato nazionale di pasticceria tra gli istituti alberghieri nel mese di maggio 2021.

 

Ultima modifica il Lunedì, 26 Ottobre 2020 16:17
(0 Voti)
Letto 979 volte

Lascia un commento

Assicurati di inserire tutte le informazioni richieste, indicate da un asterisco (*). Il codice HTML non è permesso.