Secondo le mie forze e il mio giudizio

Regolerò il tenore di vita per il bene dei malati

secondo le mie forze e il mio giudizio;

mi asterrò dal recar danno e offesa.

Ippocrate

 

A volte basta una pastiglia, a volte c'è bisogno di un' infusione alla settimana, altre volte di cure quotidiane. La sclerosi multipla è una malattia per la quale non esiste una cura unica per tutti, ogni paziente ha la sua forma, la sua peculiarità.

Marzia è un'educatrice, psicologa di formazione e con un'esperienza lavorativa variegata, è stata un' operatrice di call center e anche un'amministrativa addetta alla fatturazione. Ha la passione del tiro con l'arco, hobby ora in pausa causa covid. 

Quello stesso covid che ora ha Cagliari sta attivano “una guerra tra malati”, tra chi al centro Binaghi vede e riconosce il luogo sicuro in cui avere cure, assistenza e supporto e chi orfano di spazi dove potersi curare cerca nuovi letti.

Marzia è una volontaria del Centro AISM di Cagliari, precedentemente presidentessa, e come tutti i soci di questa organizzazione in questi giorni si batte perché questo centro non venga chiuso e con lui la certezza di avere le cure. La notizia del Centro Binaghi come ulteriore ospedale Covid ha infatti messo in allarme tutte le persone che in quel luogo temono ora di trovare un nuovo nemico, insidioso almeno quanto la malattia che già devono sopportare.

Il primo sintomo della malattia l'ho avuto a 20 anni, una neurite ottica. Non c'erano però tutti i requisiti per definire la mia come sclerosi. Da quel giorno al 2010 avevo come messo in pausa la cosa. Fino a quando la diplopia non mi ha dato la conferma di quanto ipotizzato 10 anni prima.

Il caso volle che la sorella di Marzia proprio in quegli anni fosse impegnata con la tesi di laurea al centro sclerosi con la professoressa Cocco. Una fortuna che le permise di entrare subito in contatto con i medici e il personale specializzato.

Occorre ascoltare il proprio corpo, perchè i segnali vengono dati. A volta sono comuni a più malattie, altre sono inequivocabili

Il centro è un luogo speciale che accoglie ogni giorno centinaia di pazienti e che ospita anche il Centro Diabetologia, il centro Trapianti e il Centro Donna. Tutti servizi fondamentali per i sardi. Qui medici, infermieri e operatori si dedicano al massimo alle persone ed effettuano visite ambulatoriali e terapie in day hospital, non ci sono invece i ricoveri e le degenze. Il centro chiude il fine settimana perché non c'è più il pronto soccorso e neanche le ambulanze.

Le persone affette di sclerosi multipla in Sardegna sono circa 4000, il tasso più alto in Italia. Persone che da domani potrebbero veder chiuso il centro anche gli altri giorni della settimana e non più solo il week end.

L'ASSOCIAZIONE

La Sezione Provinciale di Cagliari e nata nel 1984 ed opera in collaborazione con il Centro Sclerosi Multipla Regionale sito presso l’ospedale Binaghi di Cagliari. Si occupa di:

• Organizzazione di manifestazioni per la raccolta fondi. Nello specifico i due eventi in cui la Gardenia di Aism (Marzo) e la mela di Asim (Ottobre)

• Trasporto attrezzato erogato dai volontari della sezione

• Formazione permanente di giovani volontari secondo Statuto, Regolamento e Codice etico

• Promozione di attività di socializzazione ricreative e culturali su proposte di soci e volontari. Progetti indirizzati in particolar modo a Giovani e Donne.

• Diffusione di conoscenza sulla sclerosi multipla e sensibilizzazione dell’opinione pubblica

• Lotta per affermare i diritti delle persone con sm.

• Attività di benessere (yoga)

Contatti:

numero di Cellulare 3453514004

pagina facebook Aism sezione di Cagliari 

mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Ultima modifica il Giovedì, 05 Novembre 2020 18:50
(0 Voti)
Letto 279 volte

Lascia un commento

Assicurati di inserire tutte le informazioni richieste, indicate da un asterisco (*). Il codice HTML non è permesso.